Blindur & Garrapateros

Per i "Mercoledì in Latteria" con local heroes, release party e nomi emergenti della musica indipendente italiana, serata con la band napoletana Blindur, opening Garrapateros (set acustico Rebelde). Musica dal vivo, quattro chiacchiere con gli artisti e la selezione musicale di Jean-Luc Stote, che intratterrà il pubblico prima e dopo il live. Apertura alle 20, concerto alle 21.30.

BLINDUR è un duo composto da Massimo De Vita e Michelangelo Bencivenga dalle sonorità ricche e articolate ispirate al folk e al post rock nordico, mentre i testi si rifanno alla tradizione e alla poetica della canzone d'autore italiana.
In soli due anni hanno già ottenuto numerosissimi riconoscimenti e collaborazioni importanti, partecipando a festival in Italia e all'estero
Blindur è un duo nato nella primavera del 2014 da Massimo De Vita, cantautore, polistrumentista e produttore, e Michelangelo Bencivenga, polistrumentista. Il sound del duo si ispira alle atmosfere del folk e del post rock, con un piede a Dublino e l'altro a Reykjavík. L'amore per il Nord Europa permea tutto il lavoro della band, a partire dalla scelta del nome, una parola islandese. Per i testi il riferimento è sicuramente da rintracciare nella tradizione e la poetica del cantautorato italiano, con un occhio più attento a quello moderno.
Nonostante siano solo 2 i musicisti in scena, il suono è ricco e articolato e l'ampio set up (chitarre acustiche ed elettriche; banjo; glockenspiel; effettistica ed elettronica minimale; cassa, rullante e tamburello, il tutto rigorosamente a pedale) contribuisce a dare la sensazione di stare ascoltando una band composta da più elementi. Il trucco è semplicemente godersi il tutto ad occhi chiusi.
Blindur ha collaborato in ambito internazionale con artisti irlandesi come Johnny Rayge, con il quale ha realizzato un mini tour di 11 date in Italia nel novembre 2014; ha condiviso il palco con il poeta e cantautore canadese Barzin nella data napoletana del suo ultimo tour europeo; ha inoltre lavorato con Birgir Birgisson, storico fonico e produttore di Sigur Ros e non solo.

I GARRAPATEROS sono una band nata dall'idea del frontman Nic Garrapatero al suo ritorno dalla parentesi di vita in Spagna.
Dopo un percorso durato 6 anni, dagli esordi come one-man-band al duo insieme al percussionista e batterista Cannibal, passando al trio insieme al bassista Petardero e alla formazione in quartetto con un flauto traverso, Nic Garrapatero, nel 2015, dà vita ad un nuovo ensemblè in occasione dell'incisione del terzo album della band dal titolo GARRAPATA Sound System.
Cinque musicisti uniti dalla passione per il groove e lo spettacolo live.
Chitarre classica, elettrica e acustica, piano, organo e sintetizzatori, basso, batteria, handsonic e percussioni e due voci per comunicare vita e passione.
La band ha al suo attivo 3 album: "Vida No Mata" del 2012, "Esperando" del 2014 e "GARRAPATA Sound System" del 2015.
L’esordio discografico autoprodotto "Vida No Mata" ha consacrato la band a livello locale e aperto la strada all’apertura dei live di star italiane e internazionali del calibro di "99POSSE", "LA PEGATINA", "DePedro" ("CALEXICO" e "AMPARANOIA"), "SKA-P", "TONINO CAROTONE", "APRES LA CLASSE", "BANDABARDO". 
Tutte e 3 le produzioni hanno un sound patchanka che, con il passare di anni ed esperienze, si ha affinato fino ad essere sempre più preciso nella definizione dei diversi generi che compongono il mondo musicale della band, reggae, rock, dub, rumba, ska, punk.
JEAN LUC STOTE ★ Giornalista, critico musicale, animatore della storica trasmissione BARAONDA D'URTO su Radio Onda d'urto, Jean Luc Stote ha vissuto gli anni ruggenti del rock. Vera e propria enciclopedia musicale vivente, animo curioso e vorace, Jean Luc ci guiderà nelle leggende della musica italiana e alla scoperta delle novità del panorama internazionale.

Latteria Molloy
Brescia, via Marziale Ducos 2b
15 novembre
Ingresso libero
ALTRI EVENTI in Pop, Rock e Jazz
mercoledì 15 novembre 2017