107228.jpg

Commedia

Io sono Tempesta

  • Regia: Daniele Luchetti
  • Interpreti: Marco Giallini, Elio Germano, Eleonora Danco, Jo Sung, Francesco Gheghi, Carlo Bigini, Marcello Fonte, Franco Boccuccia, Paola Da Grava, Federica Santoro, Pamela Brown, Luciano Curreli
  • Genere: Commedia
  • Paese: Italia
  • Anno: 2018
Le sale
Brescia
Multisala Wiz
Viale Italia ang. Via F.lli Ugoni c/o C. Comm. Freccia Rossa - Tel. 0302889211
martedì 17 aprile 15:10, 17:20, 19:30, 21:40
Brescia
OZ Il regno del Cinema
Via Sorbanella 12 - Tel. 0303507911
martedì 17 aprile 14:20, 16:25, 18:30, 20:35, 22:40
Darfo Boario
Multisala Garden Multivision
Piazza Medaglie d`oro 2 - Tel. 0364529101
martedì 17 aprile 20:00, 22:00
Erbusco
Arcadia
Via Rovato 44 - Tel. 0307717645
martedì 17 aprile 17:40, 20:10, 22:30
Lonato
Multisala King
Via Fornace dei Gorghi - Tel. 0309913670
martedì 17 aprile 20:20, 22:35
Trama e trailer
Numa Tempesta è un finanziere ricco e carismatico, con pochi scrupoli e fiuto per gli affari, che gestisce un fondo da un miliardo e mezzo di euro e abita da solo nel suo immenso hotel deserto. Un bel giorno la Legge bussa alla sua porta con una brutta notizia. Dovrà  scontare un anno di pena ai servizi sociali a causa di una vecchia condanna per evasione fiscale. Il potente Tempesta è chiamato dunque a mettersi al servizio degli ultimi, tra i quali c'è Bruno, un giovane padre che frequenta il centro di accoglienza con il figlio in seguito ad un tracollo economico. L'incontro fra i due sembra destinato a cambiare le vite di entrambi, rappresentando un'occasione di rinascita, ma in effetti c'è di mezzo il denaro e e un gruppo di senzatetto che, tra morale e soldi, tenderà  a preferire i secondi... A due anni da "Chiamatemi Francesco - Il Papa della gente", Daniele Luchetti torna in cabina di regia, co-firmando anche la sceneggiatura con Sandro Petraglia e Giulia Calenda, per confezionare un "affresco tragicomico", una commedia che con toni da farsa tratta il tema del potere del denaro, guardando a un tema serio e drammatico con un sguardo buffo e fiabesco, lontano dai fatti di cronaca e dal dovere di essere verosimile. Il cast, che mescola attori presi dalla strada e talenti all'esordio, è capitanato da Marco Giallini, al quale il regista ho voluto dare un film cucito su misura, e da Elio Germano, che torna a farsi dirigere da Lucchetti dopo "La nostra vita" (2010) e "Mio fratello è figlio unico" (2007).