107174.jpg

Biografico

Tonya

  • Regia: Craig Gillespie
  • Interpreti: Margot Robbie, Sebastian Stan, Allison Janney, Julianne Nicholson, Bobby Cannavale, Paul Walter Hauser, Caitlin Carver, Bojana Novakovic, Mckenna Grace
  • Genere: Biografico
  • Paese: Usa
  • Anno: 2018
Le sale
Trama e trailer
La storia di Tonya Harding, protagonista di uno dei più grossi scandali del pattinaggio su ghiaccio (e non solo). Prima pattinatrice americana ad atterrare un triplo Axel (seconda al mondo dopo la giapponese Midori Ito), la Harding deve la sua (triste) fama non tanto al talento sportivo, bensì alla rivalità  con la connazionale Nancy Kerrigan, rivalità  che sfociò in un'incredibile aggressione. Shane Stant, pagato da Jeff Gillooly, ex marito della Harding, colpì la Kerrigan a un ginocchio con una sbarra, costringendola al ritiro dal campionato nazionale. Seppur né mandante né esecutrice, Tonya era a conoscenza delle intenzioni di Jeff. Un caso che, nel 1994, tenne incollati a tv e giornali il pubblico, appassionato di pattinaggio e non. "Tonya" trae spunto dalla cronaca, ma con una diversa angolazione. Come suggerisce il titolo, la storia è vista dalla parte di Tonya Harding. Prima pattinatrice ammirata per le sue doti atletiche, fu poi dipinta come la "cattiva ragazza" di estrazione proletaria, in contrapposizione alla bella, educata e raffinata Nancy Kerrigan. Nel film viene raccontata la sua infanzia povera e sfortunata, la sua ossessione per riuscire, attraverso il pattinaggio, a vincere e a ottenere così il riscatto sociale e la ricchezza, fino alla parabola discendente innescata proprio dal tentativo di impedire alla rivale di partecipare ai campionati nazionali e quindi alle Olimpiadi del 1994. Fu carnefice o vittima? Il film non lo dice. Perfetta rappresentazione del sogno americano tramutato in rovina personale e sociale, la pellicola vede protagonista una convincente Margot Robbie (anche produttrice), candidata agli Oscar 2018 come miglior attrice protagonista. Irresistibile l'interpretazione di Allison Janney, che interpreta la tremenda madre di Tonya, premiata dall'Academy quale miglior attrice non protagonista. Irriverente, sarcastico, a tratti surreale, il film, firmato da Craig Gillespie ("Fright Night", "Mr. Woodcock"), vede nel cast anche Sebastian Stan, nel ruolo di Gillooly.